Contattaci

+39.055.292786
+39.334.6863385
+39.334.6863386
reservation@gecohotels.com

Centro prenotazioni

Seguici su

foto anticata delle mani di un bambino che stende la pasta con un mattarello, simbolo del turismo esperienziale. Geco Consulenze Alberghiere. Geco Hotels Chosen by Travellers

Tour Operating: il turismo esperienziale

Nel precedente articolo dedicato al tour operating, abbiamo trattato l’importanza della differenziazione delle vendite. Fondamentalmente, ogni canale distributivo ha la possibilità di intercettare diversi target di mercato e di agire in maniera diversa sulla domanda. In quest’articolo approfondiremo il tema del turismo esperienziale.

DIFFERENZIAZIONE DELLE VENDITE

Come abbiamo visto, ogni canale distributivo intercetta uno specifico target di mercato, altrimenti difficilmente raggiungibile – se non irraggiungibile – per la struttura ricettiva attraverso gli altri canali.

Per questo motivo – e per gli altri motivi già trattati – è fondamentale differenziare le vendite della propria struttura su tutta la catena distributiva.

Nello specifico, il canale tradizionale possiede una corsia preferenziale per tutto ciò che riguarda turismo “di nicchia” e turismo “tematico”.  Senza il supporto e la collaborazione dei tour operator, la nostra struttura non avrebbe accesso a queste nicchie di turismo:

  • esperienziale
  • d’affari/congressuale/MICE (Meeting Incentive Congress Events)
  • religioso
  • terme – benessere
  • eno-gastronomico
  • sportivo/associativo
  • musico-teatrale
  • terza età
  • gruppi
  • wedding

Esaminiamo qualche esempio.

TURISMO ESPERIENZIALE

Il Turismo Esperienziale rappresenta una particolare modalità di turismo, che si sta diffondendo molto velocemente. In un mondo così connesso e globalizzato si può trovare facilmente qualsiasi informazione, ma nessun social, pagina internet – e tantomeno nessuna OTA – è in grado di regalarci delle vere esperienze di vita.

Partecipare attivamente ad esperienze “reali” sembra essere oggi il modo migliore per apprendere e rivalutare qualcosa che la tecnologia non può offrire: il contatto umano e le emozioni.

Il turismo esperienziale è infatti un tipo di turismo che coinvolge i viaggiatori in una serie di attività con un forte impatto personale ed emotivo. Attività che portano il turista ad interagire con le persone del luogo, con la loro storia e le loro tradizioni

Queste attività creano connessioni fisiche, emotive, spirituali, sociali ed intellettuali che colpiscono tutti i sensi.

I VIAGGIATORI CONSAPEVOLI

Questo cambiamento nel modo di viaggiare è dovuto alla nascita di viaggiatori sempre più consapevoli, che non si limitano al solo “osservare“, non si accontentano più di scattare delle belle foto ricordo e comprare souvenir. Questa nuova tipologia di viaggiatore vuole essere parte attiva del viaggio, fare esperienze e tornare a casa con la memoria piena di splendidi ricordi.

Si passa da un turismo passivo ad uno attivo, dal turismo tradizionale – che pone al centro del viaggio la destinazione – al turismo emozionale ed esperienziale, che ha il proprio focus sul viaggiatore stesso, alla ricerca di esperienze intime, significative e soprattutto autentiche.

EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI VIAGGIO

Il concetto di viaggio e di turismo in genere si sta evolvendo molto negli anni. Se prima era vissuto più come un’evasione, una pausa dalla routine quotidiana, oggi si va alla ricerca di vacanze che arricchiscano il proprio bagaglio culturale per allargare i propri orizzonti, uscire dalla comfort zone e mettersi alla prova. Delle vacanze esperienziali, appunto.

Partecipare alla vendemmia, entrare in luoghi remoti e non aperti a chiunque, dialogare con le persone che vivono in quel determinato paese (o città) sono esperienze uniche e irripetibili e che arricchiscono molto il viaggio. 

Il viaggiatore esperienziale non si accontenta dei viaggi standardizzati, ma cerca qualcosa di unico, diverso, mai vissuto prima, che possa aiutarlo ad ampliare le proprie conoscenze, a scoprire la cultura e le tradizioni del luogo visitato, ad immergersi completamente nella vita quotidiana locale.

Dunque, il turismo esperienziale si concentra su uno o più aspetti della vita di un paese, di una città o di un luogo particolare. 

Esistono anche vacanze esperienziali che toccano precise aree della vita locale: culinaria, culturale, storica, religiosa, naturale, sociale, archeologica ecc. 

L’obiettivo è quello di comprendere la cultura e le persone del luogo, conoscendole in modo diretto e veritiero. 

TURISMO ESPERIENZIALE E TOUR OPERATOR

Perchè il turismo esperienziale è considerato un target di mercato del canale tradizionale?

Per un viaggiatore che intende immergersi in un’esperienza di questo tipo è fondamentale rivolgersi a tour operator locali, radicati sul territorio, che conoscono meglio quelle caratteristiche e quelle sfumature che rendono fortemente caratterizzanti i viaggi esperienziali. In questo modo possono facilmente consigliare i viaggiatori, per fargli vivere le migliori esperienze possibili.

Viaggiare in autonomia, infatti, non sempre è la migliore soluzione in questi casi. Certi aspetti ed attività che il paese di destinazione offre possono sfuggire del tutto e si rischia di perdere delle occasioni incredibili. 

L’importanza di affidarsi ad un tour operator sta proprio qui: la garanzia di vivere esperienze che altrimenti non si potrebbero fare.

Nel prossimo articolo parleremo di un’altra nicchia turistica, strettamente collegata a quella esperienziale: il turismo sostenibile.

// Aggiungete qui il codice di Google Analytics